Legge 104/92 per assistenza a genitore disabile: il docente deve essere escluso dalla graduatoria interna anche se neo-trasferito nella scuola

Francesca – Ho avuto il trasferimento nella scuola dove presto servizio quest’anno a settembre scorso beneficiando anche della precedenza Legge 104 (la legge 104 art 3 comma 3 di mia madre con cui non ho la stessa residenza ma viviamo nello stesso Comune). Alcune colleghe mi hanno detto che rischio di perdere il posto perché ultima arrivata.  Io sapevo che la Legge 104 mi escludeva dalla graduatoria interna, mi sbaglio?
Mi potrebbe dire, per cortesia, cosa rischio con la nuova Legge 107?  Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Francesca,

in base alle anticipazioni fornire da OrizzonteScuola  in merito alle disponibilità espresse dal MIUR in sede di contrattazione con i sindacati per la mobilità 2016/17, sembrerebbe che le precedenze considerate nel corrente anno scolastico vengano confermate e ciò fa presupporre che rimangano invariate anche quelle valutate per l’esclusione dalla graduatoria interna dei docenti titolari nella scuola.

Con la legge 107 non è stato dato nessun chiarimento in merito alle graduatorie interne da utilizzare per l’individuazione dei docenti soprannumerari e l’argomento non è stato ancora trattato in sede di contrattazione.

Ipotizzando che le disposizioni normative  rimangano invariate, le tue colleghe sbagliano in quanto, in base al CCNI 2015/16, nell’art.7 comma 2 viene chiaramente stabilito quanto segue:

I docenti ed il personale A.T.A., beneficiari delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate, non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.). A tal proposito si precisa che:
• L’esclusione dalla graduatoria interna per i beneficiari della precedenza di cui al punto V si applica solo se si è titolari in scuola ubicata nella stessa provincia del domicilio dell’assistito.
Qualora la scuola di titolarità sia in comune diverso o distretto sub comunale diverso da quello dell’assistito, l’esclusione dalla graduatoria interna per l’individuazione del perdente posto si applica solo a condizione che sia stata presentata, per l’anno scolastico successivo, domanda volontaria di trasferimento per l’intero comune o distretto sub comunale del domicilio dell’assistito o, in assenza di posti richiedibili, per il comune o il distretto sub comunale viciniore a quello del domicilio dell’assistito con posti richiedibili”

Nella normativa citata non viene fatta alcuna distinzione tra docenti neo-trasferiti nella scuola e docenti con titolarità pluriennale nella scuola, quindi come docente beneficiaria della legge 104/92 per assistenza a tua madre disabile con art.3 comma 3, hai diritto ad essere esclusa dalla graduatoria interna nelle condizioni sopra indicate

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads