Pensionamento forzato per il 2016?

Assistente Amm.va  – nata il 14/05/1951, in ruolo dall’01/09/2006, secondo lei in base alla normativa vigente possono mandarmi in pensione d’Ufficio con un minimo di 20 anni di contribuzione. Nell’attesa di un risposta, magari prima della scadenza (22/01/2016). Cortesemente la saluto.

FP – Gentile Assistente Amm.va,

ad avviso dello scrivente il suo caso non rientra in quelli disciplinati dal pensionamento forzato per il 2016.

In merito le segnalo che la normativa dispone che il pensionamento coatto possa avvenire per:

a) età anagrafica;
b) anzianità contributiva.

Il pensionamento coatto per raggiunti limiti di età (punto a), con decorrenza 1/9/2016, si ha quando, (tenuto conto della prossima tornata di pensionamenti ovvero 1/9/2016):

a) entro il 31/8/2016 (dal 01/09/2015) si compie 65 anni, ed in possesso al 31/12/2011 dei requisiti vigenti prima della riforma Fornero.

Si indicano, per completezza di informazione, i requisiti “pre-Fornero”:

– quota 96 (60/36 o 61/35);
– 40 anni di contributi;
– pensione di vecchiaia con 65 anni di età per gli uomini e 61 anni di età per le donne con un minimo di 20 anni di contribuzione o 15 di contributi se in servizio prima del 31/12/1992.

b) entro il 31/8/2016 66 anni e 7 mesi di età.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads