Assegnazione provvisoria interprovinciale: non ha mai fatto perdere la titolarità nella scuola

Ilaria – Sono un’insegnante di sostegno di scuola primaria. Sono entrata di ruolo nell’anno scolastico 2014/15 e ho terminato l’anno di prova con scuola di titolarità nella provincia di residenza. Quest’anno sono in assegnazione provvisoria in un’altra provincia per ricongiungimento al coniuge. Vorrei sapere se anche per l’anno prossimo sarà possibile richiedere assegnazione provvisoria interprovinciale senza perdere la titolarità nel comune di residenza. Grazie per la disponibilità

Giovanna Onnis – Gentile Ilaria,

sulla mobilità annuale 2016/17 non si hanno ancora informazioni e le decisioni in merito verranno prese più avanti considerando che è in corso la contrattazione tra sindacati e MIUR per definire regole e criteri per la mobilità 2016/17 (trasferimenti e passaggi di cattedra e di ruolo).

L’obiettivo è quello di concludere le trattative entro il mese di gennaio per consentire, in seguito alla pubblicazione del CCNI e della relativa ordinanza, la presentazione delle domande nel mese di marzo.

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-miur-vuole-chiudere-trattativa-entro-gennaio-domande-probabili-marzo

I trasferimenti e i passaggi hanno chiaramente priorità rispetto alla mobilità annuale per la quale le domande, negli scorsi anni, sono state presentate sempre nel periodo giugno-luglio.

Non ci sono ancora notizie, quindi, su eventuali deroghe al vincolo triennale per le assegnazioni provvisorie 2016/17, infatti nella legge 107 si cita solo la deroga prevista per il corrente anno scolastico.

Questo è chiarito nel comma 108 che recita: “Limitatamente all’anno scolastico 2015/2016, i docenti assunti a tempo indeterminato entro l’anno scolastico 2014/2015, anche in deroga al vincolo triennale sopra citato, possono richiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale”, dove come puoi notare si specifica bene che riguarda l’anno scolastico 2014/2015, per cui eventuali future deroghe dovranno essere esplicitate nel CCNI sulla mobilità annuale 2016/17.

Ritengo utile chiarire, comunque, che l’AP in ogni caso non ha mai fatto perdere la titolarità nella scuola, anche se questa è in una provincia diversa rispetto a quella in cui è ubicata la scuola ottenuta in assegnazione provvisoria.

Quindi, se tale disposizione non verrà stravolta per il prossimo anno scolastico e ritengo personalmente che non succederà, se avrai la possibilità di chiedere AP interprovinciale, la tua titolarità rimarrà sempre nella scuola del tuo comune di residenza

Posted on by nella categoria Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads