Giorni di viaggio imputabili a malattia?

Gelsomina – Salve! Sono una docente. Da una circolare letta sul vostro sito, del 27 Novembre 2015 , ho compreso che il giorno del viaggio per visita specialistica fuori regione e’ imputabile a malattia. Ho capito bene?Perché allora la segreteria dell’Istituto comprensivo presso cui svolgo la mia mansione di insegnante si rifiuta di concedermelo?   Grazie per la cortese attenzione. Attendo risposta.

 Paolo Pizzo – Gentilissima Gelsomina,

come previsto dalla Circolare Ministeriale n. 301/1996, nell’assenza possono essere  ricompresi i giorni del viaggio: nel caso in cui la struttura pubblica o privata si trovi in un’altra città e il personale avesse bisogno dei giorni di viaggio per raggiungere la struttura, questi devono essere conteggiati e considerati a tutti gli effetti come “assenza per malattia”.

Tale circolare non è mai stata superata, atteso che, come ampiamente detto in altre risposte, dopo la sentenza del TAR n. 5714 pubblicata in data 17 aprile 2015, che annulla la circolare della FP n. 2/2014, l’unico riferimento attualmente in vigore è l’art.55-septies, comma 5-ter, del D.Lgs.n.165/2001 il quale stabilisce: “Nel caso in cui l’assenza per malattia abbia luogo per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici l’assenza è giustificata mediante la presentazione di attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione”.

Nel momento in cui quindi la tipologia di assenza è decisa dal dipendente (malattia, ferie o permesso), se quest’ultimo imputa a malattia l’assenza per visita specialistica in detta tipologia deve rientrare anche il viaggio.

Posted on by nella categoria Assenze, Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads