Bonus 500 euro docenti di ruolo. Se hai avuto l’accredito vuol dire che ti spetta

Giovanni – Sono un docente di ruolo di scuola primaria in aspettativa. Vorrei sapere se mi appartiene il bonus di 500 euro o lo devo restituire? Grazie

risposta – gent.mo Giovanni, restituire? e a chi? Non ci hanno inviato le istruzioni per la restituzione (pratica finora operata solo da chi ha volontariamente rifiutato il bonus).

Il DPCM 23 settembre 2015 e il decreto miur del 15 ottobre 2015 stabiliscono che "la carta del docente e il relativo importo di 500 euro/anno è assegnata ai docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche statali a tempo indeterminato, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti in periodo di formazione e prova, che non siano stati sospesi per motivi disciplinari".

Pertanto, gli unici ad essere esclusi dall’erogazione sono stati coloro che hanno avuto una sospensione per motivi disciplinari.

D’altronde la tua aspettativa è "a tempo", e non vuol dire che in questo momento tu non sia un docente con esigenze di autoformazione e aggiornamento, come d’altronde è per le colleghe in astensione dal lavoro per gravidanza, o coloro che sono in malattia. Si tratta infatti di condizioni temporanee che non pregiudicano le finalità per cui la legge è stata pensata.

D’altronde il Miur non ci ha detto di verificare noi stessi se il bonus ci spetta o meno, nel momento in cui l’accredito è sul nostro conto corrente, è pienamente spendibile.

Posted on by nella categoria Stipendio
Versione stampabile
ads ads