Docente soprannumerario e passaggio di ruolo: si perde il punteggio di continuità e il diritto a rientrare nella scuola di ex-titolarità

Maria – Con le novità introdotte dalla riforma si pone un dubbio: insegno a t.i. in scuola infanzia (sostegno) dal 2000/01,dovrei diventare perdente posto e fare quindi la domanda di assegnazione ad altro IC decidendo se conservare comunque il posto nel mio IC. Se chiedessi il passaggio di ruolo per scuola Secondaria I grado (abilitazione conseguita con concorso riservato dell’a.s. 2001/02 ) finirei negli ambiti territoriali e partirei da punti 0? Se, invece, non fossi perdente posto e decidessi comunque di chiedere il passaggio di altro ruolo? Grazie mille

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

come docente soprannumeraria hai la possibilità di presentare domanda condizionata e, anche in seguito a trasferimento in altra scuola, questo ti consentirebbe, in base alla normativa vigente nel corrente anno scolastico, di conservare tutto il punteggio di continuità fino ad ora maturato e il diritto a rientrare con precedenza nella scuola di ex-titolarità, diritto che avrai per un ottennio se ogni anno presenti domanda condizionata per il rientro.

La domanda di passaggio di ruolo, invece, non ti da queste garanzie e, ottenendo il passaggio richiesto, le conseguenze sarebbero le stesse sia che tu presenti domanda come perdente posto, ma anche se non risulti soprannumeraria nella scuola di attuale titolarità.

In seguito al passaggio di ruolo, infatti, perderesti tutta la continuità maturata e, nel caso tu fossi soprannumeraria, non avresti più il diritto al rientro con priorità nell’attuale scuola di titolarità.

Il tuo movimento non sarebbe a punteggio 0, ma avresti, in ogni caso, punteggio dimezzato per gli anni di servizio svolto come titolare nella scuola dell’Infanzia, in quanto, in base alla tabella di valutazione allegata al CCNI 2015/16, anche se rimaniamo in attesa della nuova tabella, per ogni anno di servizio di ruolo svolto in altro ordine o grado di istruzione si conteggiano 3 punti e non 6 punti.

Il passaggio di ruolo sarebbe negli ambiti territoriali e, in base alle fasi prospettate dal MIUR, come anticipato da OrizzonteScuola, rientrerebbe nella III fase dei movimenti.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads