Docente D.O.S. e titolarità su scuola per l’a.s.2016/17: non è possibile anticipare cosa si verificherà in caso di esubero futuro

Vincenzo – Sono un insegnante DOS dal Settembre 2000, in servizio in un Istituto
dove la frequenza dei ragazzi in difficoltà è piuttosto limitata, chiedendo la titolarità in questo Istituto (dove mi trovo bene) e potendo diventare in futuro un potenziale perdente posto, mi troverei a dover fare domanda ai presidi? Con contratto triennale? Non avrei titolarità e contratto a tempo indeterminato? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Vincenzo,

per il prossimo anno scolastico sembra che tu possa ottenere automaticamente titolarità nella scuola in cui sei utilizzato nel corrente anno scolastico senza presentare nessuna domanda.

In base a quanto prospettato dal MIUR e come prontamente anticipato da OrizzonteScuola, infatti, i docenti D.O.S. dovrebbero presentare domanda di trasferimento solo se risultassero “soprannumerari” nella sede di utilizzo o per chiedere titolarità in un’altra scuola non accettando la titolarità “d’ufficio” nella scuola in cui risultano utilizzati nel corrente anno scolastico.

Ti invito a leggere l’articolo sull’argomento pubblicato da OrizzonteScuola

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-docenti-dos-dotazione-sostegno-secondaria-superiore-quali-domande-possono-presen

Chiaramente, su quanto finora prospettato, è necessaria una conferma definitiva che comunque riguarderà esclusivamente il prossimo anno scolastico 2016/17.

Risulta impossibile, quindi, prevedere cosà potrà verificarsi negli anni scolastici successivi, considerando che la contrattazione per la mobilità è annuale e, quindi, il CCNI viene predisposto annualmente e non è detto che venga riproposto uguale a quello dell’anno precedente.

Il CCNI 2016/17, in fase di definizione, in considerazione di tutte le novità previste dalla legge 107, sarà, infatti, stravolto rispetto al CCNI 2015/16 che ha regolato la mobilità nel corrente anno scolastico.

In caso di soprannumerarietà futura, in ogni caso, rimarrai sempre docente a tempo indeterminato, ma non è possibile ipotizzare se la tua titolarità potrà rimanere su una specifica scuola, sarà su un ambito territoriale o se verranno previste ulteriori “novità”

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads