Perchè alcuni neoassunti fase C continuano a percepire lo stipendio su spezzone da precario

Monia62 – Gent.ma redazione, sono un’insegnante di scuola primaria entrata in ruolo con la fase C il 26 novembre 2015. Il 24 Novembre ho rinunciato all’incarico all’ incarico su uno spezzone orario di 12 ore su posto di lingua inglese. A tutt’oggi, guardando su NOIPA, mi risulta il pagamento dello spezzone orario e non lo stipendio per intero delle 24 ore che io svolgo regolarmente.

Ora vi chiedo come mai succede tutto questo? Sembra che noi siamo più precari di prima. Ho scritto una mail al tesoro dal quale ancora non ho ricevuto alcuna risposta. In attesa di una vostra cordiale risposta ringrazio anticipatamente

risposta – gent.ma Monia, ciò accade per una precisa scelta del Ministero in accordo con il MEF. L’altra soluzione sarebbe stata quella di non pagarvi fino a quando i contratti non fossero stati accettati, acquisiti a sistema, aggiornati tutti i database. Ossia, un lavoro che poteva durare mesi.

E infatti, ci risulta che 8.600 colleghi, che hannno lasciato lo spezzone per assumere servizio nella fase C, stanno vivendo proprio questo problema, in quanto non hanno ricevuto finora alcun pagamento.

Ancora niente stipendio per 8.000 neoassunti fase C con “contratto scartato”

Quindi, in un sistema imperfetto, diciamo che la tua situazione è quella di minore disagio. Questo naturalmente non giustifica le mancanze dell’Amministrazione, ma la situazione non è certamente facile, e soprattutto speriamo si normalizzi preso, con arretrati annessi.

Posted on by nella categoria Stipendio
Versione stampabile
ads ads