Trasferimento o assegnazione provvisoria con precedenza L 104/92 : si perde comunque il punteggio di continuità maturato

Anna – Sono un’insegnante di ruolo di scuola primaria dal 1987 e vorrei chiedere trasferimento dalla sede di titolarità attuale dove lavoro da quattro anni ad una scuola vicina al genitore per il quale usufruisco di legge 104. Avendo molto punteggio a cosa vado incontro chiedendo nel contempo l’assegnazione provvisoria? E devo chiederla per una delle scuole che indicherò? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna,

le precedenze previste nel CCNI sulla mobilità 2015/16, dovrebbero essere confermate anche per il prossimo anno scolastico

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-salva-mobilit-provinciale-scuola-sindacati-si-battono-codici-scuola-anche-interp

Sull’argomento, però, si aspettano conferme precise.

Ipotizzando che ci sarà conferma, potrai usufruire, nel trasferimento provinciale, della precedenza prevista dalla legge 104/92 per assistenza al genitore disabile grave con art.3 comma 3.

Ti ricordo che per usufruire di questa precedenza dovrai inserire come prima preferenza scuole ubicate nel comune o direttamente il comune di residenza dell’assistito.

Tale precedenza non vale se sei già titolare nel comune interessato, chiedendo in trasferimento altra/e scuola/e dello stesso comune, a meno che si tratti di comuni divisi in distretti e la tua titolarità è in un altro distretto rispetto a quello che richiederesti in trasferimento.

Un discorso analogo vale anche per l’assegnazione provvisoria in relazione alle preferenze, ma se sei titolare nel comune o distretto di residenza del genitore non potrai proprio presentare domanda di AP che non può essere chiesta per scuole ubicate nel comune o distretto di titolarità

In ambedue i casi (trasferimento e AP), se ottieni il movimento richiesto, perderai tutto il punteggio di continuità maturato nella scuola di attuale titolarità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads