Trasferimento interprovinciale per docente assunto nell’a.s. 2014/15: possibile titolarità su scuola nel primo ambito richiesto

Laura – Sono una docente assunta nel 2014/2015 dal concorso del 2012, lo scorso anno ho ottenuto la sede definitiva nel comune dove sono attualmente residente. Purtroppo per motivi familiari dovrei cambiare regione, da Roma a Milano. Ho una bambina di 4 anni ed uno in arrivo, per me sarebbe importante capire la possibilità di cambiare regione ed esprimere una sede. Grazie per la vostra disponibilità

Giovanna Onnis – Gentilissima Laura,

la legge 107 nel comma 108 ha previsto la deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo per i docenti, come te, assunti entro l’a.s. 2014/15.

Quindi potrai chiedere per il prossimo anno trasferimento interprovinciale per il quale nell’ultimo incontro tra sindacati e MIUR sono state stabilite alcune novità che ti potrebbero riguardare direttamente e che OrizzonteScuola ha ben sintetizzato in questo articolo

http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-sintesi-4-fasi-trasferimento-interprovinciale-assunti-fino-al-201415-come-si-sce

Il tuo trasferimento interprovinciale rientrerebbe nella II fase dei movimenti e non sarebbe su specifiche scuole, ma negli ambiti territoriali.

La novità emersa in sede di contrattazione, che dovrà, comunque, essere confermata nel CCNI, riguarda la prima preferenza (ambito territoriale) espressa nella domanda. Infatti viene prospettato che se il docente sarà soddisfatto nel primo ambito espresso nella domanda, avrà la titolarità in una scuola dell’ambito, richiesta esplicitamente dal docente, secondo le vecchie regole.

Se, invece, il docente non sarà soddisfatto nel primo ambito, dalla seconda preferenza in poi sarà assegnato all’ambito territoriale dove avrà titolarità e sarà coinvolto nella chiamata diretta da parte del Dirigente scolastico per l’incarico triennale.

Chiaramente se non potrai essere accontentata nel trasferimento interprovinciale, per nessuna delle preferenze espresse, rimarrai nella scuola di attuale titolarità senza nessun coinvolgimento negli ambiti territoriali

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads