Il docente soprannumerario con la domanda condizionata conserva il diritto al rientro, per un ottennio, nella scuola di precedente titolarità

Maria Elena – Essendo stata dichiarata soprannumeraria nell’a.s 2014/2015 ed essendo di ruolo già dal 2008 nella scuola secondaria, se dovessi fare domanda di rientro nella vecchia scuola di titolarità, che si trova nello stesso comune dell’attuale scuola, rimangono invariate le vecchie regole circa la mobilità? Ho sempre la precedenza al rientro? Grazie per la disponibilità

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria Elena,

la disposizione prevista nel comma 73 della legge 107 , in base alla quale “Il personale docente in esubero o soprannumerario nell’anno scolastico 2016/2017 e’ assegnato agli ambiti territoriali”, è stata riesaminata in sede di contrattazione tra sindacati e MIUR.

Questo ha determinato la disponibilità da parte del MIUR di tutelare i diritti dei docenti soprannumerari per i quali si prevede una mobilità in I fase su scuola e non su ambito territoriale, conservando il diritto a rientrare con precedenza nella scuola di ex-titolarità.

Precedenza che dovrebbe valere per un ottennio presentando ogni anno domanda condizionata

Questo si evince analizzando le fasi prospettate dal MIUR dopo l’ultimo incontro, come prontamente pubblicato da OrizzonteScuola

Chiaramente sarà necessario verificare conferme e dettagli nel CCNI 2016/17, per il quale dobbiamo ancora aspettare. Per ora seono stati esaminati i primi 10 articoli e i prossimi incontri sono previsti per la prossima settimana

 

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads