Domanda di trasferimento e domanda di assegnazione provvisoria: riguardano due mobilità differenti con tempistica diversa

Claudio – Sono un docente di sostegno (scuola secondaria di secondo grado), assunto a tempo indeterminato il 1/09/2014 da concorso 2012. Vorrei porre un quesito sull’imminente mobilità. È possibile presentare domanda di trasferimento interprovinciale e, contestualmente domanda di assegnazione provvisoria nella provincia attuale? Il motivo è semplice: vorrei acquisire titolarità nella mia provincia di origine ma devo permanere, ancora per un altro anno per motivi familiari, nella provincia di attuale residenza. So che ancora il contratto sulla mobilità non è stato pubblicato, ma in passato queste due domande si sarebbero potute fare insieme, per ottenere quanto sopra esposto? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissimo Claudio,

il trasferimento interprovinciale è mobilità territoriale, mentre l’assegnazione provvisoria è mobilità annuale e le due domande non si sono mai presentate contemporaneamente.
I due movimenti, infatti sono regolati da due differenti contratti integrativi e la tempistica per la presentazione della domanda è decisamente diversa.

Attualmente è in corso la trattativa per la definizione del contratto integrativo per la mobilità territoriale e professionale 2016/17.

Come chiarisce OrizzonteScuola, l’ipotesi di CCNI dovrà essere approvato da MEF e Funzione Pubblica e solo dopo il MIUR potrà predisporre la relativa ordinanza con i termini per la presentazione delle domande che presumibilmente saranno nel mese di marzo.

Per la mobilità annuale, con relativo CCNI e ordinanza, se ne parlerà successivamente con presentazione delle domande presumibilmente non prima di giugno-luglio.

Presentare domanda di trasferimento interprovinciale non ha mai rappresentato un impedimento per chiedere successivamente assegnazione provvisoria se si hanno i requisiti.

Se ottieni, però, il trasferimento nella provincia richiesta e se per il prossimo anno non sarà prevista nessuna deroga al vincolo triennale, se non sei beneficiaria di specifiche precedenze, non potrai chiedere assegnazione provvisoria in un’altra provincia perché saresti nel vincolo e potresti chiedere AP solo nella provincia di titolarità.

Diverso sarebbe se nel futuro CCNI sulla mobilità annuale fosse prevista una deroga generalizzata come nel corrente anno scolastico, ma su questo, al momento attuale, non si hanno informazioni.

Posted on by nella categoria Mobilità, Assegnazioni/Utilizzazioni
Versione stampabile
ads ads