Neoassunta fase C alla primaria alle prese con progetto di potenziamento per scuola media

Tiziana – Sono un’insegnante di scuola primaria, entrata a novembre con la fase C nell’organico di potenziamento. La dirigente ha utilizzato inizialmente tutti le insegnanti del potenziamento per le sostituzioni dei docenti assenti. A fine gennaio ha chiesto a ciascuna di noi, siamo 5, di realizzare un progetto, progettato interamente da noi, a me ha chiesto di realizzare un progetto di L2 sulle tre classi della scuola media. È lecita la sua richiesta? Grazie

risposta – gent.ma Tiziana, la risposta al tuo quesito è complessa e non può necessariamente essere definitiva, dal momento che la normativa è manchevole di spiegazioni.

Il fatto che la Dirigente sia passata da un un utiilizzo indiscriminato dei docenti assunti su potenziamento, ad un reale impiego della motivazione per cui sono stati assunti, è già un notevole passo in avanti e va considerato positivamente.

Certo, i progetti avrebbero dovuto essere strutturati dal Collegio dei docenti ancor prima della vostra assunzione, ma molte scuole si sono trincerate dietro alla scusa che non si sapeva quali insegnanti sarebbero stati inviati, che non c’era ancora certezza di nulla, per poi arrivare ad oltre la metà anno scolastico con le idee ancora confuse.

Per quanto riguarda la tua situazione in particolare, la richiesta può avere senso se la Dirigente ha individuato attraverso il tuo curriculum le competenze per poter sviluppare un progetto del genere, altrimenti si potrebbe anche rischiare un danno alla didattica. Quindi solo tu puoi sapere se sei in grado di sviluppare il progetto. Se non è così, ti consigliamo di proporle un altro progetto, magari per la primaria, nel quale puoi apportare un vero contributo, in accordo naturalmente a quelle che sono le finalità del POF della scuola.

Posted on by nella categoria Riforme
Versione stampabile
ads ads