Trasferimento e precedenza legge 104 per assistenza a figlio disabile: è indispensabile la connotazione di gravità (art.3 comma 3)

Marzia – Sono mamma di un bambino di 4 anni a marzo, certificato 104 ( art 3 comma 1). Sono stata immessa in ruolo nella fase c primaria e quindi soggetta a mobilità. Visto che mio figlio non ha la certificazione di gravità, tale condizione non sarà presa in considerazione in nessun caso? Ringrazio per la cortese attenzione.

Giovanna Onnis – Gentilissima Marzia,

mi dispiace veramente tanto, ma purtroppo la normativa non ti viene incontro poiché per poter usufruire della precedenza nel trasferimento è indispensabile la connotazione di gravità che risulta stabilita dall’art.3 comma 3 della legge 104/92.

Le precedenze previste per la mobilità 2016/17, come anticipato da OrizzonteScuola, saranno le stesse valide nel corrente anno scolastico, come indicate nell’art.7 del CCNI 2015/16 dove nel comma 1 parte V) viene chiaramente esplicitato che questa precedenza è valida solo nel caso di genitore che presta assistenza al figlio disabile in situazione di gravità.

Il comma 1 dell’art. 3 purtroppo per te non è sufficiente per poter usufruire della precedenza

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads