Assunta da fase 0 e richiesta di trasferimento interprovinciale

Graziella – Sono una docente assunta nella fase 0 in una Provincia diversa da quella di residenza. Ho intenzione di chiedere trasferimento nella Provincia di residenza pertanto rientrare nella  fase D del piano di mobilità fase interprovinciale su ambiti nazionali. Cosa significa? Cosa accade se la mia richiesta di trasferimento non viene accolta? Ex. Se specifico 3 province e in nessuna di queste c’e’ possibilità di rientro, cosa accade? Ritorno alla provincia dove ero stata assunta? Su ambito o su scuola? oppure viene scelta una delle province su ambiti nazionali? Inoltre posso fare la domanda per l’assegnazione della sede definitiva nella Provincia di assunzioni e anche la domanda di trasferimento su altra provincia?

Paolo Pizzo – Gentilissima Graziella,

I docenti assunti in fase 0 e A sono docenti assunti con le vecchie regole pertanto hanno una titolarità su scuola all’interno della provincia di assunzione. Stando a quanto poi ha imposto la legge 107 tali docenti non potrebbero richiedere trasferimento interprovinciale prima di tre anni.

Sennonché nel CCNI è stato prevista la deroga al vincolo triennale per poter fare domanda anche in altre province.

La tua fase è quella D ultima fase pertanto il tuo trasferimento potrà avvenire solo sui posti residui dalle fasi precedenti. Essendo un trasferimento a “domanda”, in nessun caso potrai essere trasferita d’ufficio su ambiti che non hai espresso nella domanda. Se quindi non dovessi ottenere il trasferimento in uno tra i due, tre, quattro e così via ambiti indicati rimarrai nella provincia di attuale assunzione in una scuola che avrai contemporaneamente chiesto con il trasferimento provinciale. Se non produrrai trasferimento provinciale la sede in provincia di verrà assegnata d’ufficio.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads