Mobilità docenti scuola 2016: com’è suddivisa la fase A comunale/provinciale per assunti entro 2014/15 e neoimmessi in ruolo fase 0 e A

Silvia – Gentili esperti di OS, ho letto l’interessante articolo "Mobilità2016: ecco l’ordine delle operazioni" pubblicato in data 6 febbraio. Avrei un dubbio in riferimento alla prima fase (FASE A) dei trasferimenti (titolarità nella scuola). Relativamente alla prima fase dei trasferimenti (mi riferisco alla sottofase intercomunale, cioè ; tra comuni della stessa provincia) è vero che il personale di ruolo già titolare nella provincia (quindi assunto in ruolo entro il 2014/15) ha la precedenza, INDIPENDENTEMENTE DAL PUNTEGGIO, rispetto sia al personale neo immesso in ruolo (fase 0 e fase A) che chiede sede definitiva sia al personale che ha usufruito dell’ art. 36 o 59? Il mio dubbio nasce dal fatto che siamo all’ interno della stessa fase per i trasferimenti (in questo caso la prima fase). In attesa del Vostro chiarimento, grazie infinite per questa fantastica rubrica!

risposta – gent.ma Silvia, la fase A della mobilità 2016/17 TRASFERIMENTI E PASSAGGI DI RUOLO ALL’INTERNO DELLA PROVINCIA (COMPRESA ASSEGNAZIONE SEDE DEFINITIVA NEO ASSUNTI NELL’A.S.’15/16 DA FASE 0 ED A)

si svolgerà in 3 tempi:

 comunale (titolarità su scuola);
 provinciale (titolarità su scuola);

 passaggi di cattedra e di ruolo provinciali (titolarità su scuola).

[Il personale che ottiene la mobilità professionale nella propria provincia di titolarità è assegnato in titolarità su una sede scolastica].

La fase comunale riguarda solo i docenti assunti entro il 2014/15 perché già titolari di sede o comunque riguarda gli assunti in ruolo precedentemente al 1/9/2015.

La fase provinciale riguarda anche i docenti immessi in ruolo nell’anno scolastico 15/16 ai sensi dell’art. 399 del Testo Unico nelle fasi 0 e A compresi i docenti nominati sul sostegno. A tala fase partecipa quindi sia il personale in ruolo entro il 2014/15 che il personale neo assunto in ruolo il 1/9/2015. È utile chiarire che i docenti neo assunti (fase 0 e A) non sono in “coda” o in subordine ai docenti assunti entro il 2014 che partecipano a questa fase, ma si trovano in questa fase in quanto docenti titolari in provincia che non hanno ancora una sede definitiva. Pertanto, come accadeva gli anni passati, necessariamente fanno parte della fase provinciale (ex II fase intercomunale).

La mobilità professionale riguarda

solo per i docenti che abbiano già superato l’anno di prova (sono quindi esclusi i neo assunti o chi quest’anno ha ottenuto il passaggio di ruolo) e sono in possesso della specifica abilitazione per il passaggio al ruolo richiesto ovvero, per quanto riguarda i passaggi di cattedra, della specifica abilitazione alla classe di concorso richiesta. Queste operazioni sono effettuate:

 nel limite del 25% delle disponibilità al termine della fase A comunale e provinciale;
 fatto salvo l’accantonamento numerico dei posti per gli assunti nelle fasi B e C del piano straordinario di assunzioni da graduatorie di merito

Ti consigliamo di leggere attentamente la guida

La scheda dettagliata di OrizzonteScuola.it su fasi e sequenze in cui troverai molte altre indicazioni sulle precedenze.

Lo speciale di OrizzonteScuola.it sulla mobilità

Mobilità docenti 2016: lo speciale con guida alle fasi, tabella titoli, punteggio servizio e famiglia. Titolarità su scuola o ambito territoriale

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads