Part time: nella richiesta non possono essere inserite clausole sui giorni di servizio

Claudia – Per motivi di famiglia sono costretta a chiedere il part-time, e ne ho i requisiti. Sono intenzionata a chiedere il Part-time verticale, desidererei che i tre giorni lavorativi fossero continuativi onde poter avere sempre a disposizione 4 giorni, compresi sabato e domenica, per far fronte ai miei bisogni familiari, anche perchè i mie problemi sono lontani dal posto di lavoro.

Chiedo:

1)Nella richiesta di part-time posso mettere come clausola che accetto solo se i tre giorni lavorativi siano continuativi qualsiasi essi siano? perchè se non fosse così non risolverei i miei problemi

2) Posso scegliere quali giorni prestare servizio?

In attesa cordialmente saluto

risposta – gent.ma Claudia, purtroppo la normativa non contempla tale clausola, nè che essa possa essere inserita come condizione per accettare il part time. Non è neanche previsto che il part time possa essere “accettato”, in quanto sei tu a presentare volontariamente la domanda, pertanto nel momento in cui l’Amministrazione accetta la tua domanda il nuovo contratto può essere stipulato dal 1° settembre dell’anno successivo.

Per quanto riguarda la revoca della domanda presentata bisogna fare eventualmente riferimento a date eventualmente segnalate dai singoli Uffici Scolastici (meglio informarsi in via preventiva sulla possibilità), mentre non ci risulta vi siano disposizioni normative che permettano di rinunciare al provvedimento, una volta disposto (ma anche in questo caso è bene accertarsi).

Nel contratto tra l’altro non sarà neanche specificato che i giorni del part time verticale siano necessariamente tre, ma “non meno di ” tre, se si richiede il 50% dell’orario a tempo pieno.

L’organizzazione delle ore di lezioni dipenderà come ogni anno, e come per qualsiasi altro docente, dalle esigenze interne alla scuola.

Solitamente agli inizi dell’anno scolastico la Dirigenza permette ai docenti di esprimere i propri desiderata (giorno libero, orario consono), ma non è una norma, nè è obbligatorio per la presidenza accontentare tutti. Purtroppo anche chi richiede il part time rientra in questa “prassi” senza alcuna agevolazione, seppure in molte scuole si cerca di venire incontro alle esigenze di tali docenti che – come dici tu – se non possono vedere soddisfatte le proprie esigenze vedono venir meno la necessità per cui hanno richiesto il part time.

Di questo a nostro parere bisogna discutere con il Dirigente Scolastico e le RSU per trovare la soluzione migliore, ma a nostro parere non può essere inclusa come clausola nel modello di domanda per la richiesta di part time.

Posted on by nella categoria Part time docenti di ruolo
Versione stampabile
ads ads