Docente DOS e titolarità per il prossimo anno scolastico. Chiarimenti

Sara – Sono docente DOS dall’a.s. 2014/15. Alla luce del nuovo contratto sulla mobilità, dovrei acquisire la titolarità nella scuola di attuale utilizzo presentando domanda in fase A.
Ma sarei interessata anche a presentare domanda di mobilità interprovinciale in fase B.
È possibile presentare entrambe le domande così da avere titolarità nella scuola di attuale utilizzo qualora la domanda di mobilità interprovinciale non fosse soddisfatta?
Grazie per tutte le informazioni che fornite quotidianamente.

Giovanna Onnis – Gentilissima Sara,

per acquisire la titolarità nella scuola in cui sei utilizzata nel corrente anno scolastico non dovrai partecipare alla mobilità ordinaria in fase A, ma in base a quanto stabilisce l’ipotesi di CCNI 2016/17 nell’art.7 commi 2 e 3, dovrai presentare specifica richiesta nei termini che saranno indicati nell’Ordinanza Ministeriale sulla mobilità.

Precisamente nell’articolo succitato si stabilisce che:

2. Il personale di ruolo nel sostegno della scuola secondaria di secondo grado attualmente della dotazione organica di sostegno è assegnato, a domanda, in titolarità alla scuola di attuale servizio se disponibile in organico di diritto, diversamente partecipa alle ordinarie operazioni di mobilità.

3. A tal fine il personale di cui ai comma 1 e 2 del presente articolo, ai fini dell’assegnazione della scuola di titolarità prima delle operazioni di mobilità, presenta domanda al competente Ufficio entro i termini stabiliti dall’O.M. sulla mobilità.

Se, poi, sei interessata al trasferimento interprovinciale, non hai nessun impedimento per presentare relativa domanda e ritengo che, avendo precedentemente alla domanda di trasferimento, chiesto la scuola di attuale servizio come sede di titolarità, se non otterrai il trasferimento in altra provincia conserverai la titolarità appena acquisita nella scuola dove sei in utilizzazione.

Questo, però, essendo un aspetto non contemplato nel CCNI, è ancora ipotetico e sarebbe utile un esplicito chiarimento nell’Ordinanza Ministeriale di prossima emanazione

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads