Retrodatazione giuridica e fase della mobilità. Chiarimenti

Mimma    – la mia situazione risulta complessa in vista dei prossimi movimenti di trasferimento perciò chiedo la vostra consulenza: immessa in ruolo nella prov X il primo settembre in fase 0, poco tempo dopo ottengo una sentenza di primo grado quella esattamente  coda – pettine avviata anni fa per la provincia Y che mi riconosce ruolo giuridico ed economico al 2009.Non assumo servizio per problemi di salute nella prov X e non sto perciò espletando anno di prova,ho necessità di fare domanda interprovinciale di trasferimento per la provincia che definisco A che poi è quella attuale di residenza,a quale fase dei trasferimenti partecipo? La sentenza ottenuta dal giudice del lavoro mi equipara ai colleghi immessi in ruolo al 2014/15 che hanno ottenuto la possibilità di svincolarsi dal vincolo di permanenza triennale nella Prov di assunzione e possono fare domanda di mobilità interprovinciale? Grazie, insegnante.

Paolo Pizzo – Gentilissima Mimma,

rientri nei docenti assunti entro il 2014/15 pertanto nella fase B dei trasferimenti interprovinciali.

Potrai quindi ambire ad avere titolarità in una scuola se soddisfatta nel primo ambito richeisto. Dal successivo avrai solo titolarità di ambito.

Ti ricordo inoltre che ai sensi della tabella allegata al CCNI va considerato servizio di ruolo a tutti gli effetti quello derivante dalla restitutio in integrum operata a seguito di un giudicato. Pertanto quegli anni retrodatati li dovrai calcolare come anni effettivamente svolti (6 pp. per ogni anno).

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads