Supplenza ATA: dipendente privato full time non può accettare supplenza di 30h settimanali

 

Alice – Vorrei sapere se pur essendo dipendente di una azienda privata a tempo pieno posso accettare incarico per una supplenza ATA di 30 ore settimanali per 1 o 2 settimane usufruendo dell’aspettativa per maternità per le ore necessarie a coprire la supplenza.

E inoltre vorrei capire esattamente i vantaggi nell’accettare supplenze a breve termine (oltre all’aspetto retributivo) e le coseguente in caso di rifiuto del conferimento della supplenza. Grazie

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Alice, la norma di riferimento sulle “Incompatibilità e cumulo di impieghi” è l’art. 60 del DPR n. 3/1957, L’impiegato non può esercitare il commercio, l’industria, né alcuna professione o assumere impieghi alle dipendenze di privati o accettare cariche in società costituite a fine di lucro, tranne che si tratti di cariche in società o enti per le quali la nomina è riservata allo Stato e sia all’uopo intervenuta l’autorizzazione del Ministro competente.

Il decreto legislativo n. 297/94 all’art.508 commi 7-10 recepisce quanto stabilito dal DPR n. 3/57 prevedendo che “l’ufficio di docente, di direttore didattico, di preside, di ispettore tecnico e di ogni altra categoria di personale prevista dal presente titolo non è cumulabile con altro rapporto di impiego pubblico” e il medesimo personale “non può esercitare attività commerciale, industriale e professionale, né può assumere e mantenere impieghi alle dipendenze dei privati o accettare cariche in società costituite a fine di lucro.

Tali disposizioni sono state in parte moderate dal DPCM n. 117/89 e dalla legge n. 662/96, che consentono ai dipendenti pubblici con contratto part-time di svolgere un’attività di lavoro subordinato o autonomo.

Dunque il personale con rapporto di lavoro a tempo parziale con prestazione di lavoro non superiore al 50% di quella a tempo pieno, invece, può svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo.

Pertanto per i motivi appena menzionati non può accettare un incarico di 30 ore settimanali.

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads