Neoimmessi in ruolo fase B e C: accettazione contratto su Istanze on line necessaria per domanda di mobilità

Anna – Gentile Lalla sono una DSGA, sono la madre di un docente immesso in ruolo nella fase B come insegnate di scuola primaria sostegno. La provincia che gli è stata assegnata è stata Genova il contratto è stato regolarmente accettato attraverso le funzioni di istanze on line.

Attualmente mio figlio è titolare di supplenza al 30 giugno nella provincia di Provenienza (napoli).

Dal momento dell’accettazione alla data odierna nonostante numerosi contatti a mezzo mail e telefonici con il CSA di Genova non ha ancora ricevuto la sede d’ufficio come pare nessuno della fase B della provincia di GENOVA .

Ovviamente non avendo avuto da parte del DS d’ufficio la convalida del contratto al sistema non ha ancora ricevuto il bonus dei € 500,00.

Il primo luglio dove si presenterà per prendere servizio? La domanda di trasferimento a chi la presenterà? La sua posizione che secondo molti sindacati accomuna numerose province come sarà considerata?Che probabilità avrà di ritornare a NAPOLI ? GRAZIE e spero mi rispondiate non so più a chi rivolgermi.

risposta – gent.ma Anna, vorrei tranquillizzarti, la situazione di tuo figlio è sotto controllo. Partiamo innanzitutto dal contratto, che è la cosa più importante. Accertati che tuo figlio abbia provveduto all’accettazione dello stesso su Istanze on line, condizione necessaria per poter aggiornare il database e permettere a tuo figlio di presentare la domanda di mobilità.

Quello della sede di servizio invece, ad oggi, è un falso problema. Da qui al 30 giugno (speriamo naturalmente prima) c’è ancora tutto il tempo per l’assegnazione o d’ufficio o con scelta della sede di servizio utile tra il 1° luglio e il 31 agosto 2016. Alcuni uffici scolastici l’hanno già assegnata a settembre, altri stanno provvedendo in queste settimane, altri lo faranno nei prossimi mesi. In ogni caso non avere una sede provvisoria per l’a.s. 2015/16 non pregiudicherà la presentazione della domanda di mobilità che, come ti dicevo, è legata unicamente alla questione contratto.

La domanda di trasferimento infatti si presenta su Istanze on line e tuo figlio la presenterà all’Ufficio Scolastico, che provvederà allo smistamento.

Per quanto riguarda la possibilità di rientro a Napoli, ti renderai conto che si tratta di una domanda aleatoria, alla quale non è possibile rispondere. Per farlo, dovremmo sapere cosa sceglieranno tutti gli altri docenti delle fasi precedenti alle sue, quanti posti ci saranno, come si combineranno tutte le specificità del nuovo contratto. Comprendiamo l’ansia da mamma, ma ci chiedi troppo 😉

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads