Mobilità 2016/17: la precedenza vale nella fase alla quale si partecipa

Chiara – Gent.ma Lalla, dopo tanti anni di precariato, in giro per l’Italia, sono stata assunta a settembre 2015 con la FASE A.

Premesso che usufruisco a livello personale della legge 104, con una percentuale del 68%, nella speranza di poter tornare il prossimo anno scolastico nel ragusano, mia provincia di residenza, ho priorità di scelta in generale, o solo in una delle fasce che sono previste dalle nuove normative? Se è così, in quale fascia?

Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali Saluti.

risposta – gent.ma Chiara, in quanto neoassunta in fase A la legge 107/2015 ha previsto l’assegnazione della sede definitiva nella provincia di assunzione. Sindacati e Miur, nella trattativa che ha portato alla stesura dell’ipotesi di contratto per la mobilità 2016/17 hanno concordato la deroga al vincolo triennale al quale i neoimmessi in fase A sarebbero sottoposti, consentendo la richiesta di mobilità interprovinciale.

Essa sarà presa in considerazione nella cosiddetta fase D

DOCENTI FASE 0 E A (GAE E CONCORSO) E CONCORSO 2012 ASSUNTI IN FASI B E C CHE RICHIEDONO TRASFERIMENTO INTERPROVINCIALE – TITOLARITÀ SOLO SU AMBITO

L’eventuale precedenza viene esercitata all’interno della fase/fasi alla quale parteci

Mobilità 2016: le fasi e le sequenze per cercare di ottenere la cattedra/provincia che si desidera

La scheda dettagliata di OrizzonteScuola.it su fasi e sequenze

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads