La richiesta di part time va indirizzata al Dirigente della scuola di titolarità

Franca – Gentilissima Lalla, sono in assegnazione provvisoria interprovinciale. Avrò un figlio a breve e vorrei fare domanda per il part time adesso nonché domanda di mobilità interprovinciale quando sarà possibile. Vedi ostacoli o difficoltà in questo iter? Quale usr o dirigente dovrà stabilire il mio diritto di accesso al part time? Spero di riuscire ad accedere a questa trasformazione del contratto. Attendo con fiducia le tue delucidazioni, ciao

risposta – gent.ma Franca, la richiesta di part time va indirizzata, entro il 15 marzo 2016, al Dirigente Scolastico della scuola di titolarità, che la trasmetterà all’Ufficio Scolastico, e sarà valida solo per quella provincia.

In estate avrai il responso, se la tua domanda sarà stata accettata o meno.

Nel frattempo, presenterai domanda di mobilità interprovinciale. Se la domanda sarà soddisfatta, il tuo diritto al part time sarà trasmesso alla nuova provincia di titolarità e qui potrai usufruirne se ci sarà ancora disponibilità nel 25% dei posti riservati alla tua classe di concorso nella dotazione organica provinciale.

Purtroppo la normativa sul part time è incompleta, non presenta la possibilità di poter presentare domanda "in vista di" un ipotetico trasferimento interprovinciale, perchè i numeri risulterebbero sfalsati.

Certo, considerato che questo è un anno particolare, in cui si verrà a determinare la problematica dei docenti neoimmessi in ruolo, abbiamo sollecitato un interessamento da parte del Miur a gestire in maniera più razionale tali situazione. Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi, intanto non si può bypassare la scadenza del 15 marzo.

Neoassunti 2015/16, mobilità e richiesta part time: per quale provincia?

Part time personale scuola di ruolo: entro il 15 marzo. Modello di domanda, requisiti e modalità

Posted on by nella categoria Part time docenti di ruolo
Versione stampabile
ads ads