Mobilità docenti 2016: neoimmessi in fase 0 e A hanno uguale trattamento

Giampietro – Gentilissima Lalla, c’è una differenza tra la fase 0 e fase A nella precedenza della scelta nella cattedra definitiva nelle operazioni di mobilità (marzo 2016)? Chiedo questo perché insieme ad altri 5 colleghi eravamo stati inseriti, a settembre 2015, in surroga alla fase 0 invece poi con il contratto è stato perfezionato in fase A.

Successivamente abbiamo saputo che l’USR di Roma ha convocato, a novembre 2015, 7 persone che si trovavano in graduatoria dopo di noi (che non erano state chiamate in fase A ) e le ha assunte con contratto in fase 0, giustificandosi con il fatto che questi andavano a sostituire i rinunciatari (ma l’USR era già a conoscenza, il giorno delle convocazioni, della loro rinuncia) Lei consiglia di fare ricorso?

Leggo che è indifferente l’essere posti tra fase 0 ed A. Ma se riesco ad essere inserito in fase 0 ho precedenza sulla fase A? Grazie per la collaborazione

risposta – gent.mo Giampietro, noi non possiamo fornire consulenza su eventuali ricorsi, cioè non svolgiamo consulenza legale.

Possiamo solo dirti che nell’ipotesi del contratto di mobilità 2016 (deve ancora essere approvato dalla Funzione Pubblica) fase 0 e A hanno lo stesso trattamento. Ossia, i neoassunti in fase 0 e A parteciperanno alla fase A provinciale della mobilità e alla fase D nel caso di richiesta di mobilità interprovinciale. Mobilità 2016: le fasi e le sequenze per cercare di ottenere la cattedra/provincia che si desidera

I docenti neoassunti nella fase 0 e A

otterranno la sede definitiva in una scuola degli ambiti della provincia in cui hanno ottenuto quella provvisoria, secondo le procedure di cui al Testo Unico. A tal riguardo si procederà all’accantonamento dei posti occorrente a far sì che tutti i docenti in questione possano ottenere una sede definitiva in una scuola degli ambiti della provincia. La titolarità è su scuola.

A tala fase partecipa sia il personale in ruolo entro il 2014/15 che il personale neo assunto in ruolo il 1/9/2015. È utile chiarire che i docenti neo assunti (fase 0 e A) non sono in “coda” o in subordine ai docenti assunti entro il 2014 che partecipano a questa fase, ma si trovano in questa fase in quanto docenti titolari in provincia che non hanno ancora una sede definitiva. Pertanto, come accadeva gli anni passati, necessariamente fanno parte della fase provinciale (ex II fase intercomunale).

E partecipate tutti in base al punteggio e alle preferenze.

Per approfondimenti

La scheda dettagliata di OrizzonteScuola.it su fasi e sequenze

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads