Nuova titolarità su materia del docente di sostegno che supera il vincolo quinquennale: potrà ottenerla solo in seguito a trasferimento

Lorenzo – Sono un insegnante neoassunto su sostegno (fase 0). Se nel frattempo non cambia la norma, tra cinque anni potrò chiedere il trasferimento su posto comune. Vorrei chiedere se a tal proposito la Buona Scuola ha cambiato o meno l’iter. Alla scadenza del quinto anno potrà essere il Dirigente, attraverso chiamata e indipendentemente dal mio punteggio, ad accettare la mia domanda di trasferimento oppure il punteggio rimane ancora condizione necessaria? Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissimo Lorenzo,

la modifica della tua titolarità da sostegno a materia potrai ottenerla solo con il trasferimento.

Sono tante le novità introdotte dalla legge 107, ma su questo aspetto non è prevista alcuna modifica e non potrà essere prerogativa del Dirigente scolastico modificare la titolarità di un insegnante come del resto è sempre stato in quanto sull’argomento non ha mai avuto voce in capitolo.

Potrai chiedere trasferimento su materia e parteciperai al movimento in base al punteggio.

Questo in virtù della normativa attualmente in vigore e ipotizzando che questo aspetto non potrà essere modificato e stravolto nei prossimi anni.

Chiaramente sarà indispensabile analizzare le regole stabilite per la mobilità che possono essere modificate da un anno scolastico all’altro considerando che la contrattazione è annuale.

Fra cinque anni avrai superato il vincolo e la mobilità sarà disciplinata da un nuovo CCNI e personalmente ritengo che quanto ipotizzi, in relazione ai poteri decisionali del Dirigente scolastico sulla titolarità del docente, non possa concretizzarsi neanche fra cinque anni

Posted on by nella categoria Mobilità, Sostegno
Versione stampabile
ads ads