Docente neo-immesso e domanda di trasferimento: potrà presentarla anche se non ha superato l’anno di prova

Sara – Sono stata assunta nel mese di novembre a tempo indeterminato con la fase C, solo che dalla fine di dicembre sono in maternità anticipata e quindi non ho svolto l’anno di prova!!! Volevo sapere se a marzo devo fare comunque la domanda di trasferimento. Inoltre volevo sapere, nel caso dovessi fare la domanda, se posso inserirci la seconda bambina che però dovrebbe nascere la prima metà di maggio!! Aspettando dei chiarimenti le mando cordiali saluti!

Giovanna Onnis – Gentilissima Sara,

come docente neo-immessa sei su sede provvisoria e dovrai, pertanto, chiedere l’assegnazione della sede definitiva per il prossimo anno scolastico mediante la domanda di trasferimento, altrimenti questa sede ti sarà attribuita d’ufficio.

Non è influente il fatto che tu non abbia svolto l’anno di prova in quanto lo potrai svolgere il prossimo anno nella scuola in cui lavorerai.

Non aver superato l’anno di prova, quindi, non rappresenta per te un impedimento per presentare domanda di trasferimento per l’assegnazione della sede di titolarità che per te, assunta in fase C, sarà in un ambito territoriale.

Per quanto riguarda il punteggio per i figli, non è possibile valutare quello relativo alla bimba non ancora nata alla data di scadenza della domanda di mobilità.

Il punteggio per i figli minori (4 punti o 3 punti a seconda che la loro età sia minore o maggiore di 6 anni) si valuta sempre a decorrere dalla nascita, non prima. Per la prossima mobilità, quindi, potrai considerare solo il punteggio per la prima figlia.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads