Graduatoria interna di istituto: l’assistenza al suocero non dà diritto all’esclusione

Assistente amm.va  – presso un Liceo di x, vorrei un chiarimento sulla L. 104. Da circa 5 anni ho in casa con me i due miei suoceri, (89 e 94 anni) usufruisco del beneficio dei tre giorni  per assistenza solo per mio suocero e mio marito (docente) per mia suocera. Si presenta  questo anno nella mia  scuola, l’ipotesi di riduzione di personale ata ed io dovrei essere l’ultima nella graduatoria della mia scuola. Poichè i posti  nelle scuole di  Altamura non ce ne sono dovrei farmi 45 km per raggiungere Bari. Ci chiediamo,  io e mio marito, se  inserendo i miei suoceri nel nostro nucleo familiare con atto registrato al comune , io possa usufruire dell’esclusione dalla graduatoria interna. Mi date un consiglio come possiamo fare visto che il peso dell’assistenza grava soprattutto su me donna/mamma/moglie. grazie e buon lavoro.

Paolo Pizzo – Gentilissima assistente,

l’assistenza al suocero non dà diritto all’esclusione dalla graduatoria interna.

L’art 47 comma 2 del CCNI 2016 dispone il personale ATA, beneficiario delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate, non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.).

Il punto V del comma 1 dispone la precedenza per assistenza al coniuge, ed al figlio con disabilita’; assistenza da parte del figlio referente unico al genitore con disabilita’; assistenza da parte di chi esercita la tutela legale.

Non sono compresi i suoceri pertanto non sarà possibile escluderti dalla graduatoria degli eventuali perdenti posto.

 

Posted on by nella categoria Ata
Versione stampabile
ads ads