Docente trasferito in un ambito territoriale: potrà ricevere proposta di incarico solo in una delle scuole dell’ambito territoriale di titolarità

Marianna – I docenti che, dopo la mobilità straordinaria, otterranno la titolarità su un ambito della provincia, possono essere chiamati direttamente da un dirigente di altro ambito della stessa provincia? Grazie per la disponibilità.

Giovanna Onnis – Gentilissima Marianna,

il trasferimento in un ambito territoriale viene disposto in base alle disponibilità esistenti nell’organico dell’autonomia delle diverse scuole facenti parte dell’ambito.

In assenza di disponibilità di cattedre non potrà essere disposto il trasferimento del docente nell’ambito territoriale.

La scuola in cui lavorerà il docente sarà condizionata dalla chiamata diretta del Dirigente scolastico in seguito a presentazione del curriculum da parte di tutti i docenti interessati.

Nel caso in cui il docente non riceva nessuna proposta di incarico da parte di un Dirigente scolastico, sarà l’USR a conferire l’incarico in una delle scuole dell’ambito territoriale di titolarità, dove ha ottenuto il trasferimento.

In virtù di queste disposizioni, indicate chiaramente nella legge 107, il docente con titolarità in un ambito territoriale non potrà ricevere proposta di incarico triennale dal DS di una scuola che fa parte di un altro ambito territoriale, diverso, quindi, da quello di titolarità.

Come chiarisce il comma 79 della legge 107, infatti, ”A decorrere dall’anno scolastico 2016/2017, per la copertura dei posti dell’istituzione scolastica, il dirigente scolastico propone gli incarichi ai docenti di ruolo assegnati all’ambito territoriale di riferimento, prioritariamente sui posti comuni e di sostegno, vacanti e disponibili, al fine di garantire il regolare avvio delle lezioni, anche tenendo conto delle candidature presentate dai docenti medesimi e della precedenza nell’assegnazione della sede ai sensi degli articoli 21 e 33, comma 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104”

Dalla parte evidenziata , è chiaro che il DS potrà conferire l’incarico triennale nella scuola solo ai docenti di ruolo “assegnati all’ambito territoriale di riferimento”, quindi con titolarità nell’ambito

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads