Concorso a cattedra: servizio va dichiarato in “altri titoli”

Prof. Luigi – In istanze online, durante la compilazione della domanda per la partecipazione al nuovo concorso scuola 2016, constato l’inesistenza della maschera relativa alla compilazione degli anni di “servizio scolastico”. Forse gli anni di servizio non si dichiarano perché il Miur è in grado di trovarli nel suo portale? Grazie.

risposta – gent.mo Luigi, gli anni di servizio si dichiarano. Sarà poi l’USR a verificare la validità dell’autocertificazione, ma intanto la dichiarazione del candidato è indispensabile.

Essi vanno dichiarati all’interno della sezione “altri titoli valutabili” cliccando su “Titoli di servizio” e aggiungendo tutte le informazioni richieste.

Altrititoli

Ricordiamo che per la scuola secondaria vale il servizio di insegnamento prestato sullo specifico posto, classe di concorso o classe di concorso ricompresa nell’ambito disciplinare verticale per cui si procede alla valutazione, nelle scuole statali o paritarie di ogni grado, nelle istituzioni convittuali statali e nei percorsi di formazione professionale di cui al capo III del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226. L’insegnamento prestato su posti di sostegno alle alunni e agli alunni disabili è valutato solo nella specifica procedura concorsuale. Il servizio prestato nei percorsi di istruzione dei paesi UE è valutato ove riconducibile alla specificità del posto o della classe di concorso.

E’ valutato come anno scolastico il servizio prestato a tempo determinato, per un periodo continuativo non inferiore a 180 giorni per anno scolastico.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads