Graduatoria interna di istituto: il docente con 104 per assistenza genitore può essere escluso a determinate condizioni

Raffaela – Sono una docente della scuola superiore, volevo sapere, poiché in graduatoria interne sono la penultima con molti punti in più rispetto all’ultima, ma questa ha la 104 per assistenza a genitore non nello stesso distretto comunale. Se si dovesse perdere posto , la 104 la farebbe escludere dalla graduatoria di soprannumerario? Quindi mi scavalcherebbe? Grazie mille attendo risposta

Giovanna Onnis  –  Gentilissima Raffaela,

se la tua collega usufruisce della legge 104/92 per assistenza al genitore disabile con connotazione di gravità, quindi con art.3 comma 3, ha diritto ad essere esclusa dalla graduatoria interna di istituto in presenza di determinati requisiti.

La scuola di titolarità, infatti, deve essere ubicata nel comune di residenza del familiare disabile.

Se la scuola di titolarità è ubicata in un comune diverso o distretto sub comunale diverso da quello dell’assistito, l’esclusione dalla graduatoria interna per l’individuazione del perdente posto si applica solo a condizione che sia stata presentata, per l’anno scolastico 2016/17, domanda volontaria di trasferimento per l’intero comune o distretto sub comunale del domicilio dell’assistito o, in assenza di posti richiedibili, per il comune o il distretto sub comunale viciniore a quello del domicilio dell’assistito con posti richiedibili.

Se una di queste condizioni è rispettata, la collega ha diritto all’esclusione dalla graduatoria e non potrà essere dichiarata soprannumeraria anche se ha un punteggio inferiore al tuo.

Sull’argomento ti invito a leggere l’articolo di OrizzonteScuola http://www.orizzontescuola.it/news/graduatoria-interna-istituto-quali-casi-prevista-lesclusione-del-docente-titolare-nella-scuola

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads