Concorso docenti 2016: avere più titoli non è un merito da considerare per il punteggio finale in graduatoria

Martina – È normale che la seconda abilitazione con TFA (io ne ho due una per la CDC A019 conseguita con il primo ciclo TFA e una per la CDC A024-5 ex A345-6 conseguita con il secondo ciclo TFA) non sia valutata ai fini del punteggio né per la partecipazione al concorso di sostegno nella scuola secondaria di secondo grado, né per quello a posto comune sempre nella scuola secondaria di secondo grado?

risposta – gent.ma Martina, non sta a noi dire se sia "normale" o meno. La tabella di valutazione dei titoli per la partecipazione al concorso a cattedra 2016, dm n. 94 del 23 febbraio 2016, afferma che può essere oggetto di valutazione, per la scuola secondaria, un’ulteriore abilitazione sullo specifico posto, ovvero l’inserimento nella graduatoria di merito di un precedente concorso per la specifica classe di concorso, anche ricompresa nell’ambito verticale per cui si procede alla valutazione.

Martina – Stamattina mentre mi accingevo ad iscrivermi su istanze on line alla procedura concorsuale mi sono accorta che nella tabella valutazioni titoli definitiva la seconda abilitazione non è menzionata tra i titoli aggiuntivi…

Mi chiedo allora, perché il secondo TFA non vale come titolo aggiuntivo né per SOS né per posto comune, mentre la seconda laurea si?! Voglio dire perché a me che ho livello C1 di inglese e sono abilitata in diritto ed economia e in inglese e addirittura posso svolgere CLIL di diritto su posti di potenziamento tramite progetti ad hoc non mi viene riconosciuto punteggio per entrambe le abilitazioni?

E invece a chi ha due abilitazioni nello stesso ambito disciplinare (punto B.2.1 della tabella) si? Nelle graduatorie di istituto la seconda abilitazione da punteggio così come la seconda laurea…in teoria andrebbe premiato di più o almeno alla pari chi ha conseguito due abilitazioni su materie molto differenti e quindi con due lauree come prerequisito che chi ha conseguito due abilitazioni in
materie dello stesso ambito verticale (es. due lingue straniere) con un unica laurea come prerequisito…in particolare per il sostegno dove due abilitazioni su ambiti diversi sono un fattore sicuramente determinante per il successo formativo dell’alunno (ad es. io quest’anno seguo una ragazza in un istituto tecnico commerciale dove avere due abilitazioni su due ambiti diversi come lingue e diritto ed economia è certamente un vantaggio per lei e ritengo un merito da premiare piuttosto che discriminare)…forse ho capito male?! O come al solito in Italia il merito è bistrattato?

Martina – Infine, il servizio prestato in questo anno scolastico se uguale o superiore a 180 gg entro il termine di scadenza dell’iscrizione al bando (30/3/2016) si può inserire?

risposta – sì, a nostro parere sì.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads