Assistenza familiari ed esclusione graduatoria interna

Scuola – Buongiorno, una docente usufruisce della l. 104 per zia co-abitante e residente in altra provincia di servizio. DOMANDA:la docente in questione può presentare domanda di trasferimento 2016/2017 nel comune di residenza e far valere l’esclusione dalla grad. interna d’ist. per quest’anno allo stesso modo come per il coniuge, figlio o genitore? Grazie per l’attenzione dalla segreteria dell’Istituto.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

premesso che stiamo parlando dell’esclusione dalla graduatoria interna e non della fruizione dei 3 gg. al mese per assistenza, si precisa quanto segue:

L’art 13/2 del CCNI è molto chiaro nell’indicare che i docenti beneficiari delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate, non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’identificazione dei perdenti posto da trasferire d’ufficio, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.).

Il punto V del comma 1, altrettanto chiaro, dispone l’ASSISTENZA AL CONIUGE, ED AL FIGLIO CON DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DEL FIGLIO REFERENTE UNICO AL GENITORE CON DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DI CHI ESERCITA LA TUTELA LEGALE.

Sono esclusi tutti gli altri parenti (a meno che non si tratti di tutela legale).

 

 

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads