Passaggio di ruolo, ambiti territoriali e incarico triennale: chiarimenti

Letizia – Sono un’insegnante entrata di ruolo alla scuola dell’Infanzia nell’a.s. 2014/2015, a seguito del concorso del 2012. Avendo però l’abilitazione nelle classi A043-50 ed avendo insegnato per ben 4 anni alle medie,  vorrei richiedere quest’anno il passaggio di ruolo nella scuola Secondaria di I grado. Posso richiedere questo passaggio internamente alla domanda di mobilità? Se la mia domanda avesse esito positivo, andrò a finire negli ambiti territoriali e quindi sarei soggetta alla chiamata del DS? Inoltre, avrò un contratto a tempo indeterminato? Grazie.

Giovanna Onnis – Gentilissima Letizia,

se hai superato l’anno di prova nel ruolo della scuola dell’Infanzia dove sei titolare e se hai l’abilitazione necessaria potrai presentare per il prossimo anno scolastico domanda di passaggio di ruolo per la Secondaria di I grado.

Come docente in ruolo dall’a.s. 2014/15, rientrerai nella fase A dei movimenti (sottofase 3-A) se la tua richiesta di passaggio è provinciale e potrai acquisire titolarità su scuola; rientrerai nella fase B (sottofase 2-B) se la tua richiesta di passaggio è interprovinciale e potrai acquisire titolarità su scuola solo se soddisfatta nel primo ambito richiesto, altrimenti acquisirai titolarità in uno degli altri ambiti territoriali da te inserito nelle preferenze.

Se acquisirai titolarità in un ambito sarai sottoposta alla chiamata diretta del Dirigente scolastico e potrai presentare candidatura tramite curriculum nelle scuole dell’ambito di titolarità che ti interessano maggiormente. L’incarico sarà attribuito dal DS e avrà durata triennale con possibilità di rinnovo se in sintonia con il PTOF della scuola.

Anche con titolarità in un ambito territoriale e incarico triennale il tuo contratto non cambierà poiché risulterai sempre docente a tempo indeterminato

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads