Concorso a cattedra 2016: infanzia e primaria svolgeranno prove differenti, in giorni distinti

Franco – Gentilissima Lalla, leggendo i vari comunicati afferenti il prossimo bando di concorso a cattedra e, dopo ver visionato le bozze dei programmi dei tre bandi, 1) infanzia e primaria 2) secondaria di 1° e 2° grado – 3) sostegno, mi chiedo: come è possibile strutturare per la prova scritta delle domande che attengono sia al programma della scuola dell’infanzia che a quello della primaria? Gli allegati A dei due ordini di scuola si riferiscono a contenuti diversi e allora il candidato della primaria dovrebbe conoscere bene anche il programma della scuola dell’infanzia e viceversa? Se così fosse, occorre che lo si specifichi e non sarebbe stato più semplice e meno fuorviante, invece, definire un unico programma per entrambe le scuole? Grazie

risposta – un unico programma per entrambe le scuole sarebbe stato impossibile, dal momento che contenuti, obiettivi, conoscenze, sono diversi per i due ordini di scuola.

Secondo noi parti da un presupposto sbagliato: infanzia e primaira infatti non sono un unico concorso, non svolgono la stessa prova, ma prove diverse. Ci sarà un giorno dedicato alla prova scritta per la scuola dell’infanzia e un diverso giorno in cui si svolgerà a livello nazionale la prova scritta per la scuola primaria.

Tant’è vero che si può richiedere di partecipare o ad una sola delle classi, o ad entrambe. Nel primo caso si studierà solo il programma relativo all’ordine di scuola scelto, nel secondo li si studierà entrambi.

Va inoltre detto che non tutti i candidati hanno i titoli di accesso per entrambi gli ordini di scuola, si pensi ad es. a chi accede con la laurea specifica in Scienze della formazione primaria. Pertanto la scelta se partecipare ad entrambi i concorsi va fatta in sede di presentazione della domanda, e in questo caso bisognerà pagare doppia tassa di iscrizione.

Posted on by nella categoria Concorso docenti
Versione stampabile
ads ads