Trasferimento e assegnazione provvisoria sono movimenti diversi regolati da differenti CCNI: le domande non possono essere presentate contemporaneamente

Maria  –  Vorrei sapere se contestualmente alla domanda di mobilità per la fase c posso chiedere anche assegnazione provvisoria. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

la risposta alla tua domanda è negativa in quanto la mobilità della fase C e l’assegnazione provvisoria sono due movimenti diversi disciplinati da contrattazioni differenti e, pertanto, non è possibile presentare contemporaneamente le due domande.

Il movimento della fase C è, infatti, un trasferimento che consentirà al docente neo-immesso di avere l’assegnazione della sede definitiva, mentre l’assegnazione provvisoria  è mobilità annuale per la cui richiesta è necessario avere i requisiti per il ricongiungimento.

La domanda di trasferimento per la fase C dovrà essere presentata presumibilmente nel mese di maggio, ipotesi che dovrà trovare conferma nell’ordinanza di prossima emanazione. http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-ipotesi-date-domande-ogni-fase-ordinanza-forse-prossima-settimana

Per la domanda di assegnazione provvisoria è necessario aspettare la contrattazione tra sindacati e MIUR per conoscere le disposizioni valide per il prossimo anno scolastico. La tempistica per la presentazione della domanda è sempre stata nel periodo giugno-luglio e comunque dopo la pubblicazione del CCNI sulla mobilità annuale.

Non puoi presentare le due domande contestualmente, ma se hai i requisiti e la normativa lo consentirà potrai chiedere assegnazione provvisoria dopo aver ottenuto, mediante il trasferimento, l’assegnazione della sede di titolarità.

E’ utile precisare che  in assenza di deroga al vincolo triennale come quella che è stata prevista per il corrente anno scolastico, potrai chiedere AP solo nella provincia di titolarità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads