Trasferimento d’ufficio: non è previsto per i docenti con scuola di titolarità che chiedono mobilità volontaria

Giovanni – Gent.ma Redazione, sono un docente entrato in ruolo nel settembre del 2014 e ho intenzione di chiedere il trasferimento provinciale, rientrando quindi nella fase A della mobilità 2016. Nella domanda indicherò 15 scuole in ordine di preferenza, ma se (per mancanza di posti vacanti o per minore punteggio rispetto ad altri colleghi), non dovessi ottenere il trasferimento in una di esse, rimarrei nella mia scuola attuale o verrei trasferito d’ufficio in un’altra scuola della provincia? In quest’ultimo caso, con quali criteri? Vi ringrazio per l’attenzione.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Giovanni,

come docente in ruolo dall’a.s. 2014/15 hai una tua sede di titolarità e la domanda che vuoi presentare è di mobilità volontaria e come tale non potrà mai determinare l’assegnazione d’ufficio della nuova sede di titolarità.

L’esito del tuo trasferimento, quindi, potrà essere solo a domanda, per cui se non sarai soddisfatto in una delle preferenze espresse, non avrai il trasferimento e rimarrai nella scuola di attuale titolarità.

Argomento trattato da OrizzonteScuola in questo articolo che ti invito a leggere http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-201617-docenti-ruolo-fino-al-2014-mantengono-titolarit-invariata-se-non-ottengono-trasfe

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads