Trasferimento interprovinciale per docente in ruolo dall’a.s. 2006/07: chiarimenti su fase del movimento e titolarità

Lucia – Vi scrivo in merito alla mobilità. Sono di ruolo dal 2006, se chiedessi mobilità interprovinciale, cosa mi succederà? Vado negli ambiti territoriali o posso ancora scegliere le scuole? Vado in coda a tutte le fasi e a tutti gli immessi in ruolo…fase 0 A B C ? Grazie per la  risposta che sicuramente renderà più chiara la mia situazione.

Giovanna Onnis – Gentilissima Lucia,

come docente immessa in ruolo nell’a.s. 2006/07, chiedendo trasferimento interprovinciale parteciperai  alla fase B dei movimenti (sottofase 1-B) e non sarai in coda a tutti i docenti immessi in ruolo quest’anno.

Sarai preceduta, infatti, solo dai docenti immessi in ruolo nella fase 0 e nella fase A che parteciperanno alla fase provinciale dei movimenti (fase A), ma la tua domanda verrà sicuramente valutata prima di quella degli altri docenti neo-immessi che parteciperanno ai movimenti in fasi successive (fase B, sottofase 3-B per i docenti assunti in fase B e C da GM – Fase C per i docenti assunti in fase B e C da GaE).

Per avere tutti i chiarimenti di cui hai bisogno ti invito a consultare la sezione Mobilità 2016 di OrizzonteScuola.it,  dove potrai trovare numerosi articoli e guide sull’argomento.

Per quanto riguarda la titolarità in seguito al tuo trasferimento interprovinciale, questa potrà essere su scuola solo se sarai soddisfatta nel primo ambito richiesto, altrimenti sarà su ambito territoriale tra quelli inseriti nelle tue preferenze.

Chiaramente se non sarai soddisfatta in nessuna delle preferenze espresse nella domanda, rimarrai nella scuola di attuale titolarità senza nessun coinvolgimento negli ambiti territoriali

 

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads