Mobilità interprovinciale in fase B: chiarimenti sulle preferenze esprimibili

Antonella – Sono una insegnate di scuola primaria assunta entro l’a.s. 2014/2015 e aspirante al trasferimento e passaggio di ruolo tra provincie diverse (fase B ipotesi CCNI sulla mobilità 2016/2017). Con la presente desidero sapere se si può chiedere una sola provincia, come per gli anni precedenti, o tutte le provincie con i corrispondenti ambiti territoriali. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Antonella,

le domande di trasferimento interprovinciale e di passaggio di ruolo interprovinciale che hai intenzione di presentare per il prossimo anno scolastico 2016/17, sono domande volontarie e, in quanto tali, sei liberissima di richiedere una sola provincia e gli ambiti che gradisci (anche uno solo) all’interno della provincia prescelta.

Come chiarisce l’articolo di OrizzonteScuola, nella fase B, il docente assunto entro il 2014/15 che intende richiedere trasferimento e/o passaggio, potrà richiedere fino a 100 ambiti e 100 province, ma questo non significa che ci sia un obbligo in tal senso. Si tratta di un’opportunità che il docente può sfruttare come meglio crede.

Ti ricordo che potrai acquisire titolarità su una specifica scuola solo all’interno del primo ambito richiesto come prima preferenza. Se indicherai altre preferenze di ambiti o province e, non potendo essere soddisfatta nel primo ambito, riuscirai ad ottenere in questi il movimento richiesto, la titolarità sarà su ambito e non su scuola.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads