Docente ne-immesso in fase 0 e trasferimento interprovinciale: potrà esprimere preferenze anche per un numero minimo di ambiti territoriali

Valentina – Sono stata immessa in ruolo in fase 0 e dovrò presentare domanda per avere sede di titolarità nella provincia in cui sono stata immessa. Vorrei partecipare anche alla fase D, interprovinciale. Posso inserire solo i 3 ambiti che mi interessano (così da non spostarmi se non dovessi essere accontentata) o sono obbligata ad inserire un tot (100?) di ambiti nella mia domanda? Grazie in anticipo per l’attenzione!

Giovanna Onnis – Gentilissima Valentina,

come docente immessa in ruolo in fase 0 parteciperai alla mobilità provinciale nella fase A dei movimenti e potrai partecipare volontariamente, in deroga al vincolo triennale, anche alla mobilità interprovinciale nella fase D dei movimenti.

Quindi la domanda di trasferimento interprovinciale è, per te, una domanda volontaria e, come tale, non determina nessun obbligo in merito al numero minimo di preferenze che potrai esprimere.

Potrai, pertanto, come desideri, inserire nelle preferenze solo i 3 ambiti territoriali di tuo interesse e se non potrai essere soddisfatta nelle richieste non otterrai il trasferimento interprovinciale.

L’eventuale trasferimento d’ufficio per una sede non richiesta, infatti, potrà essere disposto, per te, solo nella provincia di immissione in ruolo nel caso tu non presentassi domanda provinciale o pur avendola presentata non potrai essere accontentata in nessuna delle preferenze espresse.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads