Mobilità neoassunti fase A: spauracchio ambiti territoriale nella domanda interprovinciale

Rosy – Gentile redazione, Sono una neo-immessa in ruolo (fase A) per inglese alle superiori (classe A346) avrei bisogno di questi chiarimenti:

1) nella mobilità provinciale si terrà conto dell’ordine delle scuole da me richieste o se per esempio un mio collega con meno punteggio di me ha chiesto solo una scuola ed è la stessa scuola che io ho inserito al primo posto quest’ultima verrà assegnata a lui e non a me?

risposta – gent.ma Rosy, abbiamo illustrato la modalità con cui vengono assegnate le sedi nell’articolo Mobilità: due docenti inseriscono una stessa sede nelle preferenze. con quale ordine saranno valutate le domande

2) nella mobilità interprovinciale se scelgo solo un ambito è possibile che io venga assegnata ad una scuola media? Lo dico perché ho visto che nella mia provincia alcuni posti di potenziamento per la fase C per la classe A346 quest’anno sono stati
assegnati alle scuole medie nonostante inglese alle medie sia la classe A345 (e i sindacati mi hanno detto che è stata una scelta per assorbire un maggior numero di persone).

risposta – ti confermiamo la risposta dei sindacati. Nel 2016/17 l’assegnazione dei docenti dovrebbe rientrare nell’alveo delle classi di concorso.

3) Ho forse capito male oppure quando ci si trasferisce in un ambito si deve inviare il proprio curriculum vitae ai Dirigenti delle scuole che ci interessano e se nessuno di questi ci sceglie si andrà a finire nella scuola che non ha richiesto nessuno? Grazie per l’aiuto.

risposta – l’assegnazione d’ufficio potrebbe avvenire in due casi:

– nessun dirigente ti propone l’incarico nella propria scuola

– i Dirigenti te lo propongono ma a te le proposte non vanno bene

in quel caso interverrà l’Ufficio Scolastico, cercando per te una sede all’interno dell’ambito territoriale nel quale sei stata trasferita. Va detto che non ci sono ancora i criteri che i Dirigenti Scolastici utilizzeranno per l’assegnazione della sede, criteri che dovranno essere concordati, entro un mese dalla sottoscrizione del contratto mobilità, tra Miur e sindacati.

Lo speciale di OrizzonteScuola.it sulla mobilità 2016/17

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads