Permessi elettorali per il personale assunto al 30/6

Assistente Amministrativa  – in un I.C. ho un contratto di 30/36 ore cioè dal martedì al sabato. Sono stata nominata come scrutatrice per il referendum che si terrà domenica 17 aprile. Quanti e quali giorni mi spettano come permesso?

Paolo Pizzo – gentilissima Assistente,

ai sensi dell’art. 119 del T.U. n. 361 del 30/3/1957, come modificato dall’art 11 della legge n. 53 del 21/3/1990, e dell’art. 1 della legge 29.1.1992, n. 69 spetta a tutti i dipendenti (con contratto a tempo indeterminato e determinato anche temporaneo) il diritto di assentarsi per la durata delle operazioni di voto e di scrutinio. L’assenza è considerata attività lavorativa a tutti gli effetti.

Ai sensi della C.M. n. 132 del 29 aprile 1992, prot. 16888/740/MS. gli interessati hanno diritto a recuperare le giornate non lavorative di impegno ai seggi con giorni di recupero compensativo: due giorni successivi alle operazioni elettorali (se il sabato è non lavorativo), o nel giorno successivo (se il sabato è lavorativo)

 

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads