Trasferimento 2016/17: sarà necessario conoscere gli organici altrimenti le domande saranno “al buio”

Rossella – Sono una docente di lettere entrata di ruolo nel 2012. Ho intenzione di fare domanda di mobilità provinciale ma non vorrei avere una cattedra di potenziamento.  Vorrei sapere se per evitare questo mi basterà non mettere fra le 15 sedi le scuole che nel 2015/16 hanno avuto un docente di potenziamento di lettere o quest ‘anno potrebbero esserci altre cattedre di potenziamento poiché quasi tutte le scuole ne hanno fatto richiesta. Spero di essere stata chiara. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Rossella,

la mobilità per il prossimo anno scolastico 2016/17 sarà, come stabilisce la legge 107, nell’organico dell’autonomia che comprende le cattedre dell’organico di diritto e i posti dell’organico di potenziamento.

Chiaramente non potranno essere disposti trasferimenti per la tua classe di concorso nelle scuole dove in organico non risultano cattedre vacanti e questo sarebbe necessario saperlo prima dei termini per la presentazione della domanda di trasferimento.

Per avere la certezza di evitare di essere assegnata in una cattedra di potenziamento  dovresti conoscere con esattezza gli organici delle scuole e i relativi posti di potenziamento assegnati per il prossimo anno scolastico.

Non sempre, però, gli organici vengono pubblicati nei tempi necessari e le cattedre di potenziamento assegnate ad ogni istituzione scolastica nel corrente anno scolastico non necessariamente saranno confermate per il 2016/17 e questo potrebbe determinare domande di trasferimento “al buio” .

Quindi non me la sento di rassicurarti perché non è detto che, anche evitando di inserire nelle preferenze le 15 sedi a cui fai riferimento, avrai la garanzia di non avere l’assegnazione di una cattedra di potenziamento in una delle scuole richieste dove potresti ottenere il movimento richiesto

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads