Continuità tra organico del serale e quello diurno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno, premetto che nel mio istituto esiste il corso diurno e il corso serale, quindi due codici meccanografici diversi. Un docente titolare al serale ottiene il trasferimento volontario al corso diurno e diventa titolare dall’01.09.2015. Nel compilare la grad. interna d’istituto 15/16 la continuità degli anni maturati al corso serale come va calcolata? l’anno in corso non va considerato. Pensavo di aggiungere la continuità nella scuola per l’anno scorso 14/15 e poi l’anno prossimo 16/17 mettere tutto nel comune con un anno invece nella scuola.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

i due organici sono diversi. A differenza infatti della scuola primaria e infanzia in cui si parla di organico funzionale, per i docenti della scuola secondaria c’è la distinzione dell’organico.

Ciò è chiaramente disposto dalla nota 5 della tabella titoli allegata al CCNI 2016 in cui è specificato che

“Per i docenti titolari in istituti in cui sono presenti corsi serali e, analogamente, per i docenti titolari in corsi serali la continuità didattica è riferita esclusivamente al servizio prestato sullo stesso tipo organico di titolarità (o diurno o serale).”

Solo per la scuola primaria è previsto che il trasferimento tra i posti dell’organico (comune e lingua) nello stesso circolo non interrompe la continuità di servizio.

Pertanto nel momento in cui un docente si traferisce con domanda volontaria dal corso serale al diurno (o viceversa), si interrompe la continuità. È un trasferimento a tutti gli effetti anche se effettuato nella stessa scuola.

Altresì non si considera l’anno in corso. Quindi il docente per questo anno non ha continuità nella scuola. Rimane valida quella del comune riferita agli anni prestati sul serale.

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads