Insegnare nelle scuole paritarie può portare ancora dei benefici

Gaetana – Sono una laureata in Economia e Commercio vecchio ordinamento e non ho mai insegnato, non ho l’abilitazione e non sono inserita nelle GAE essendomi laureata dopo il 25 giugno 2014 e pertanto non posso accedere al concorso 2016. Poiché ho ricevuto una proposta nella classe ex A017 da parte di una scuola paritaria, vorrei sapere se insegnare in queste scuole porta ancora dei benefici in termini di punteggi visto che le GAE saranno presto esaurite. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta. Vive Cordialità

risposta – gent.ma Gaetana, è vero che le graduatorie ad esaurimento presto scompariranno (Il Ministro ipotizza nei prossimi 3 anni per le scuole secondarie), ma è anche vero che nelle Graduatorie ad esaurimento, ormai da anni, non sono previsti nuovi inserimenti (a parte quelli ottenuti tramite ricorso).

Non avendo potuto avere accesso neanche alla III fascia delle graduatorie di istituto Graduatorie di istituto: vi si accederà solo con abilitazione, eliminate nuove iscrizioni in III fascia. Messa a disposizione vale la pena? l’obiettivo deve essere quello di conseguire l’abilitazione con i corsi che saranno presto attivati.

Sappiamo con certezza che sarà attivato il TFA, corso annuale universitario con selezione in ingresso (eventuale servizio dà punteggio). Non sappiamo ancora se potrà essere attivato prossimamente anche un altro PAS, percorso abilitante speciale, riservato a coloro che possono vantare determinati requisiti di servizio eventualmente stabiliti dalla normativa.

Molti docenti lavorano nelle scuole paritarie anche in vista di questo ipotetico obiettivo.

Il servizio svolto inoltre sarà valorizzato anche nei prossimi concorsi che saranno banditi dopo quello del 2016. Tale valorizzazione è infatti stabilita dal comma della legge 107/2015.

L’importante, in quest’ultimo caso, è che il servizio non sia stato svolto con una assunzione a tempo indeterminato. Concorso scuola 2016. Miur corregge: il servizio a tempo indeterminato nelle paritarie non è valido

Inoltre mi auguro che la proposta che ti è stata fatta sia anche comprensiva della retribuzione e di tutti i diritti sanciti dal contratto di settore.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads