Trasferimento e ricongiungimento familiare per docente coniugato: si può chiedere solo per il coniuge nel suo comune di residenza

Angela – Sono una neoimmessa di ruolo nella fase A, sulla provincia X di residenza di mio marito. Io e i miei figli siamo residenti in altra provincia Y. Ai fini del trasferimento, posso chiedere il ricongiungimento ai miei figli (minori) o in alternativa ai mie genitori (ultra 65enni) anche se regolarmente sposata? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Angela,

mi dispiace, ma la risposta al tuo quesito è negativa.

Come stabilisce la tabella di valutazione allegata al CCNI 2016/17 è possibile chiedere ricongiungimento al coniuge oppure  ai genitori o ai figli solo nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale.

Quindi, in base alla normativa potrai chiedere ricongiungimento solo a tuo marito nel suo comune di residenza dove avrai diritto a 6 punti aggiuntivi, ma non potrai chiederlo nel comune di residenza dei figli minori o dei genitori anche se ultra65enni.

Sarà indifferente, invece, chiedere ricongiungimento al coniuge o ai figli o genitori nella domanda di assegnazione provvisoria come chiarito da OrizzonteScuola in questo articolo  http://www.orizzontescuola.it/news/ricongiungimento-familiare-nella-domanda-trasferimento-e-assegnazione-provvisoria-criteri-requi

Posted on by nella categoria Mobilità, Varie
Versione stampabile
ads ads