Servizi riconoscibili prestati presso le Università Statali o Istituti italiani di cultura

Antonello –  In ruolo dal 01.09.2013 , confermato in ruolo dopo aver superato l’anno di prova il 01.09.2014,  ( A047 ) chiedo: 1) il servizio prestato quale DOCENTE UNIVERSITARIO A CONTRATTO ( con regolare contratto e contributi)  e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera, la cui domanda ho presentato quest’anno  nei termini? 2) Il servizio prestato quale ” Cultore della materia” ( prima chiamato ” assistente volontario” ) regolarmente nominato dal C.C.L. e’ valutabile ai fini della ricostruzione di carriera? 3) Il servizio prestato presso privati ( nel mio caso HILTON ITALIANA S.P.A) , e’ valutabile ai fini della della ricostruzione di carriera? In caso negativo, sarebbe cosi’ cortese da citarmi le leggi che lo vietano? Grazie Distinti Saluti

FP – Gentile Antonello,

in merito alla questione dei servizi riconoscibili utili ai fini della ricostruzione della carriera,  prestati presso le Università Statali o Istituti italiani di cultura, si segnalano i seguenti: – servizio prestato come professore incaricato o assistente incaricato straordinario (e come ricercatori anche riconfermati in quanto equiparati per effetto della legge 341/1990 alla figura dell’assistente universitario) nelle università a decorrere dall’1/7/1975 (art. 485 del d.lgs. 297/1994); – servizio prestato come contrattista universitario a docenti che avevano in corso un servizio non di ruolo presso le scuole statali; – servizio in qualità di lettore non di ruolo prestato negli istituti italiani  di cultura e nelle istituzioni scolastiche all’estero, svolto con specifico  incarico del Ministero Affari Esteri.

Nella fattispecie: – il servizio come “assegnista” all’Università non è valido ai fini della ricostruzione della carriera; – il servizio come “contrattista”, a mio avviso, deve essere valutato, ai fini della ricostruzione di carriera,  solo se aveva in corso un servizio non di ruolo presso le scuole statali, altrimenti non è valutabile.

I servizi resi alla dipendenze di privati non sono utili ai fini della ricostruzione di carriera.

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads