Trasferimento in un ambito territoriale: se si ottiene c’è sicuramente una cattedra vacante in una delle scuole dell’ambito

Raffaella – Sono un docente di scuola secondaria di secondo grado, a maggio farò domanda di mobilità interprovinciale e pensavo di chiederla sulla provincia X, sia sul primo ambito (in cui posso scegliere le 15 scuole), sia su un secondo ambito. Avete spiegato molto bene che nel caso in cui il docente non venga soddisfatto nella richiesta della primo ambito ma in quella del secondo ambito, perde la titolarità su scuola e passa alla titolarità su ambito, ma avrei bisogno dei seguenti chiarimenti:

– se acquisisco la titolarità su ambito, devo aspettare la chiamata del Dirigente Scolastico ma cosa accade nel  caso in cui non venissi chiamata?

So che mi devono comunque assegnare un posto, ma non mi è chiaro che tipo di posto mi possano assegnare (potenziamento, altro?).

– se non ci fossero neppure posti per l’assegnazione d’ufficio di un posto nel secondo ambito da me scelto, che cosa accade? Mi spostano su altro ambito della medesima provincia X o mi possono spostare anche su altra provincia? La ringrazio anticipatamente per un suo cortese riscontro.

Giovanna Onnis – Gentilissima Raffaella,

se in seguito al trasferimento interprovinciale verrai soddisfatta nella seconda preferenza espressa, acquisirai titolarità nell’ambito inserito al secondo posto nella sezione preferenze del modulo di domanda.

Potrai lavorare in una delle scuole dell’ambito in seguito al conferimento dell’incarico triennale che ti potrà essere attribuito dal dirigente scolastico di una delle scuole dell’ambito dove presenterai il tuo curriculum o, in assenza di proposte di incarico da parte del DS, dall’Ufficio scolastico regionale, come prevede il comma  82 della legge 107: “L’ufficio  scolastico regionale provvede al conferimento degli incarichi ai docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte e comunque in caso  di  inerzia del dirigente scolastico”

Non sarà possibile, in ogni caso, assegnarti d’ufficio ad una scuola facente parte di un ambito territoriale da te non richiesto.

Se sarai soddisfatta nell’ambito da te richiesto significa che ci sono disponibilità di cattedre per poterti attribuire l’incarico triennale, altrimenti la tua domanda di trasferimento interprovinciale non sarebbe stata soddisfatta .

Se, scorrendo tutte le preferenze da te espresse non ci fossero disponibilità non otterresti il trasferimento interprovinciale che, per te, è volontario, e rimarresti nell’attuale scuola di titolarità

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads