Punteggio continuità : per scuola titolarità e comune titolarità, non sono cumulabili per lo stesso anno scolastico

Maria – Dall’anno scolastico 1996/97  insegno come Docente a tempo indeterminato nella stessa Scuola  Primaria. Dovendo completare la domanda per la graduatoria  d’istituto,ho qualche perplessità su come valutare il punteggio di continuità . Mi è stato consigliato di procedere in questo modo: 2 punti per i primi 5 anni (2 x 5 =10)  e 3 punti per i restanti 14 anni (3×14=42), per un totale di 52 punti. Ho diritto anche al punteggio previsto nella lettera C0,ossia 1 punto per ogni anno di servizio? Grazie mille.

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

il consiglio che ti è stato dato è corretto.

Per la continuità puoi valutare gli anni di servizio prestati senza interruzione nella scuola di titolarità per la stessa tipologia di posto e, in base alla tabella di valutazione allegata al CCNI 2016/17 lettera C),  hai diritto a 2 punti ogni anno entro il quinquennio e 3 punti ogni anno oltre il quinquennio.

Il punteggio calcolato è, quindi, esatto e ti spettano 52 punti di continuità per 19 anni di servizio continuativo nella scuola di attuale titolarità.

Non puoi, però, aggiungere per gli stessi anni scolastici il punteggio di continuità sul comune di titolarità previsto nella lettera C0). Infatti nella nota 5bis della tabella di valutazione viene chiaramente indicato che i due punteggi non sono cumulabili per lo stesso anno scolastico

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads