Il docente che ha ottenuto passaggio di ruolo deve aspettare un anno per poterlo chiedere di nuovo: è necessario superare l’anno di prova

Rosy – Sono una docente che è entrata di ruolo a settembre del 2011 nella scuola Primaria  e che ha ottenuto il passaggio di ruolo in maggio 2015 nella scuola dell’Infanzia. Visto le tante novità della legge 107 “Buona Scuola”, come quella di rifarmi l’anno di formazione nel correntte anno scolastico, come una neo assunta, chiedo se posso fare la domanda di passaggio di ruolo per la scuola Primaria dal 9 maggio  e la domanda di trasferimento interprovinciale. Aspetto con ansia una risposta chiara perché in nessuna nota online o sindacale viene data. Grazie in anticipo

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosy,

la novità che ti riguarda direttamente è legata al DM 850/2015, che nell’art.2 comma 1 lettera c) stabilisce che sono tenuti a svolgere l’anno di prova e formazione nella sua interezza, non solo i docente neo-immessi, ma anche coloro che, come te, hanno ottenuto il passaggio di ruolo.

Nel corrente anno scolastico, quindi, sei in anno di prova che si concluderà il 31 agosto. Non avendo ancora superato l’anno di prova nel nuovo ruolo di appartenenza, non potrai, pertanto, chiedere un altro passaggio di ruolo per il prossimo anno scolastico in quanto gli unici requisiti richiesti per la mobilità professionale sono il possesso del titolo necessario per il ruolo richiesto e aver superato, appunto, l’anno di prova.

Potrai chiedere il passaggio di ruolo per la scuola Primaria il prossimo anno scolastico 2016/17 per l’a.s. 2017/18.

Per quanto riguarda, invece, il trasferimento interprovinciale potrai sicuramente chiederlo nel periodo stabilito dall’ordinanza ministeriale, cioè dal 9 maggio al 30 maggio, compilando e inviando la domanda su Istanze online

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads