Domanda contemporanea di mobilità territoriale e professionale: tra passaggio di ruolo e trasferimento prevale il primo

Fabio – Gentili amici di Orizzonte Scuola, vorrei sottoporvi un quesito relativo alla fase B della mobilità. Se mi sono ben districato nel linguaggio burocratico del Miur, ho la possibilità di presentare domanda di trasferimento interprovinciale e allo stesso tempo domanda di passaggio di ruolo (sempre interprovinciale): le due domande fanno riferimento a due moduli differenti. Ciò che non mi è chiaro è in che modo le due domande interagiscano (o interferiscano) tra loro. Detto in altre parole: se ottengo esito positivo per entrambe le domande, mi viene data possibilità di scegliere per il trasferimento interprovinciale o per il passaggio di ruolo interprovinciale? Oppure esiste una precedenza automatica stabilita dal MIUR? Cordiali saluti, e vi ringrazio già sin da adesso per l’attenzione.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Fabio,

presentando contemporaneamente domanda di trasferimento e passaggio di ruolo interprovinciale, non avrai la possibilità di scegliere a quale movimento dare priorità.

Il passaggio di ruolo, infatti, prevale e, se sarai soddisfatto in entrambe le domande, il passaggio ottenuto annullerà il trasferimento già disposto.

La normativa sulla mobilità, rappresentata dall’OM  241/2016, fornisce risposta precisa al tuo quesito nell’art. nell’art. 15 comma 2, dove si stabilisce che “il conseguimento del passaggio di ruolo rende inefficace la domanda di trasferimento e/o di passaggio di cattedra o il trasferimento o passaggio di cattedra eventualmente già disposto”

Ritengo utile chiarire che il passaggio di ruolo può essere chiesto per un solo grado di scuola (dell’infanzia, primaria,scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado) e, nell’ambito del singolo ruolo, può essere richiesto per più classi di concorso appartenenti allo stesso ordine e grado di scuola. In questo caso il docente potrà formulare  ogni singola domanda di passaggio di ruolo indicando esplicitamente, per ciascuna classe di concorso richiesta, l’ordine di preferenza di una domanda rispetto alle altre.

La normativa sulla mobilità, quindi, chiarisce bene questo aspetto e utili chiarimenti puoi trovare anche nell’articolo pubblicato da OrizzonteScuola http://www.orizzontescuola.it/news/mobilit-scuola-docenti-fase-docenti-interessati-possono-partecipare-anche-fasi-successive-quale

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads